MENU
Barcelona city guide

I Festival della Costa Brava

I Festival della Costa Brava

GENNAIO
I Festival dei Reliquari (detti le Romerías)
Pla de L’Estany, le seconda metà del mese. Sono delle occasioni che servono due scopi, una dimostrazione di fede e divertimento. Le Romería, o aplecs, hanno sempre luogo nei hermitage isolati e richiedono che uno viaggi molti chilometri per parteciparci.

Il festival di Sant Mer, il quale ha luogo a Vilademuls l’inverno, e una tradizione che data dal sedicesimo secolo, e continua ad attrare più di dieci mila persone ogni anno.

Il voto dei pellegrini.
Tossa de Mar (Selva), Il 20 e il 21 gennaio.
Durante il quindicesimo secolo, quando la peste bubonica aveva devastato un gran numero di città costiere, gli abitanti di Tossa promisero di mandare un pellegrino al hermitage di Sant Sebastià, il quale si trova nella città di Santa Coloma de Farners, ogni anno per ringraziare Iddio di aver cacciato la malatia. Questo voto è stato mantenuto per più di 500 anni, e continua ancora oggi. Il pellegrino si veste con una cappa corta decorata di conchiglie, e fa il viaggio di 40 chilometri tra la due città in silenzio, a piedi, accompagnato da circa mille persone. La passeggiata dura una giornata intera, arrivando a Santa Coloma al tramonto. La mattina dopo il gruppo torna a casa, e, una volta arrivati di nuovo a Tossa, il pellegrino incontra una processione, la quale avanza accanto a lui portando torcie di fuoco.

 

FEBBRAIO
Il di Carnival Castell-Platja d’Aro y Palamós (Baix Empordà)
La minaccia della Quaresima è la ragione per la sopravivenza di un’altra tradizione, ancora più vecchia : un periodo di festeggiamenti e sovversioni delle tradizioni senza limiti, detto il Carnival, o il Carnestoltes, le origini del quale possono essere tracciate alle feste della Saturnalia dell’antica Roma. Non dovendo più rispettare le restrizioni della dittatura di Franco, molte città hanno ricominciato ad organizzare i vecchi festival e carnival, creando nuove processioni con musica e decorazioni elaborate. Il carrnival di Platja d'Aro è il terzo più importante della Spagna, dopo quelli di Cádiz e Tenerife. Palamós è anche molto conosciuto, sopratutto per i suoi spettacolosi Carnestoltes, che hanno una lunga tradizione.

LA FIERA DEL MIELE
Crespià (Pla de l'Estany), la seconda metà di febbraio.
Ogni anno Crespià rende omaggio al miele, quel cibo nutritivo che da molta energia e che, nella mitologia, è legato all’oro. I due cento abitanti della città lavorano per molti mesi per preparare questo festival, il quale ha luogo una domenica. Così continua la vecchia tradizione, la quale data dal medioevo. Le gete compre il miele e i bombolonni fatti usando le antiche rivette del paese.

PASTI POPOLARI
Il Carnival di Verges (Baix Empordà) y Vidreres (Selva).
Tutti i fstival includono un pasto all’aperto, ma certi cono più popolari di altri e sono diventati dei festival separati. Questo è il caso della Sopa de Verges e il Ranxo de Vidreres, durante i quale i cittadini forniscono il cibo per il pranzo di mezzogiorno, e lo servono su dei piatti che scottano. C’è il Suquet con le Rose, un piatto fatto con del pesce e delle patate, il quale è preparato dai pescatori stessi lungo il mare. O se no c’e il Riso di Pesce, servito al faro di Sant Sebastià. C’è anche la Cuina de Ses Dones (I Piatti dele Donne), una collezione di gastronomia locale preparata dalle donne di Cadaqués.

I BALLI DELLA CANDELA E DELLE TARTUGHE.
Esponellà (Pla de l'Estany), il 2 febbraio.
A Esponellà, per il Festival dele Candele, ha lmuogo un ballo molto semplice, il quale consiste di fare un cerchio attorno alla piazza della città con il questore in testa dlella fila. Ci sono i pabordeses, tre persone, ognuno rappresentando uno dei tre quartieri della città, portano mazzi di fiori e una torta tonda con un buco i mezzo sul braccio.

 

MARZO
LA PASSEGGIATA DI 40 CHILOMETRI.
Banyoles (Pla de l'Estany), la prima metà di marzo.
Il Centro Excursionista de Banyoles organizza questo evento dal 1963. Durante i primi due ani la distanza era di 80 chilometri, ma diveto ovvio che era troppo mungo per molta gente, e dunque, nel 1965, la distanza fù tagliata a metà. Dopo vari anni durante i quali l’evento ebbe molto successo, sopratitto nel 1980 quando 9,000 persone presezro parte, il numero di partecipanti si è stabilizzato a circa 2,000 ogni anno. Ci sono dei vecchi e dei giovani, dei uomini e delle donne, non ci sono distinzioni tra i partecipanti. Lo scopo è lo stesso per tutti, godersi la passeggiata, non è una competizione, e nessuo ha fretta. La gente piglia spesso delle pause per riprendere le loro forze e per guadare la campagna bellissima che gli sta attorno.

Il RALLY CATALUNYA-COSTA BRAVA.
Girona-Costa Brava (Gironès, Selva, Alt Empordà, Baix Empordà), marzo.
La corse di automobili sono diventate molto popolari. La più importante è il Rally Catalunya-Costa Brava la quale è cresciuta così tanto che adesso fa parte del circuito del campionato mondiale. Ha un gran numero di partecipanti ed attira sempre molti spettatori, i quali, infatti, non si siedono comodamente, ma invece caminano centinaia di metri da un posto all’altro per poter seguire la corsa da vari punti lungo la strada. L’attesa inevitabile in questi campeggi improvisati vale la pena quando per pochi secondi – ma dei secondi pieni di potenza e rumore- passano le machine, questi simboli di velocità e del potere meccanico, un fenomeo del tutto moderno.

APRILPASTI POPOLARI
Cadaqués (Alt Empordà), seconda metà d’aprile.
Tutti i festival hano i loro pasti serviti all’aperto, detti àpats, ma certi acquistono il loro proprio carattere e diventano festival separati dagli altri, come la Cuina de Ses Dones (i piatti delle donne) una collezione di piatti preparati dalle donne di Cadaqués usando soltanto i prodotti locali.

PROCESSIONI DELLA SETIMANA SANTA
Besalú (Garrotxa), Venerdì Santo.
La processione di Besalú, la quale data dal diciottesimo secolo, include messe in scena di storie del vangelo, come Gesù con gli apostoli , il quale è presentato in una canzone, cantata ella piazza centrale della città che data dal dicianovesimo secolo.

Verges (Baix Empordà), lunedì e giovedì.
La processione di Verges ha due parti. La prima si chiama La Passione di Cristo raccontata usando le poesie antiche. La seconda, una processione che segue le strade della città ed ha un elemento sorprendente : cinque scelettri che interpretao il Ballo della Morte.

Girona (Gironès), Venerdì Santo.
La processione di Girona comincia alla cattedrale e segue le strade del vecchio quartiere della città con in testa i manaies, i quali interpretano le truppe della Roma imperiale. Il punto più importante è quando viene cantata il Credo sui gradini della cattedrale.

LA VIA CRUCIS VIVA
Sant Hilari Sacalm (Selva), Venerdì Santo.
La Via Crucis Viva a Sant Hilari Sacalm data almeno al 1731, ed ha le sue radici nel Gioco della Pasqua, il quale fù giocato nel medioevo per commemorare la resurrezione di Gesù Cristo.

IL BALLO DEL CORNUTO
Cornellà de Terri (Pla de l'Estany), Lunedì di Pasqua.
Questo ballo ha luogo verso maggio. Il Cornuto, il personaggio principale e circondato da sei coppie che ballano, e porta due corna curve. Arriva nella piazza su un carello decorato di rami.

 

MAGGIO
IL FESTIVAL DELLA LANA E UN MATRIMONIO DI CAMPAGNA
Ripoll (Ripollès), prima metà di maggio.
Ogni ano a Ripoll la parte più importante dell’anno per il ppastore viene festeggiato in modo folclorico : il periodo durante il quale la lana della pecore è tagliata e la le capre sono raccolta nelle fattorie. I pastori e i loro allievi tagliano la lana davanti al pubblico, e con questa prima lana della stagione fanno un mattersso per un gran letto. Così si capisce il legame con il Casament a Pagès, il matrimonio all’antica di campagna, il quale si festeggia, quando è possible, co una vera coppia che vuole sposarsi. I parenti e le persone non sposate della città vao a prendere la sposa e l’accompagnaao fino alla chiesa su un cavallo. Lo sposo è li che li aspetta, e dopo la cerimonia c’e il banchetto nella piazza principale.

LA COMPETIZIONE E ESPOSIZIONE DEI FIORI
Girona (Gironès), seconda metà di maggio.
Questa eposizione è organizata a Girona dall’Associazione degli Amici dei Fiori, ma non è soltanto una semplice esposizione; ha luogo in uno dei monumneti più importanti della città, dove la pietra e i fiori si uniscono, e rinforzano la combinazione di luci e acqua co l’aiuto di bellissimi quadri, sculture e musica. Una esposizione che aveva cominciato come una cosa modesta trent’anni fa e ormai diventato un evento molto popolare e artistico.

 

GIUNGO
LA NOTTE DEI MUSICISTI DI CASSÀ
Cassà de la Selva (Gironès), prima metà di giugno.
Cassà de la Selva e la città Catalana con il più gran numero di musicisti cobla (musicisti che suonano usando gli strumenti tipici della Catalonia), e l’Associació Amics de la Sardana li riuniscono tutti insieme la Notte dei Musicisti di cassà.

 

LUGLIO
COMPETIZIONE DEI FUOCHI D’ARTIFICIO
Blanes (Selva), seconda metà di luglio.
Blanes ha ottenuto la fma amondiale per questa sua competizione di fuochi d’artificio, la quale è considerata come una delle più importanti del mondo, ed ha luogo durante tre notti successive durante il festival di Santa Anna. Più di cinquecento chilogrammi di fuochi sono lanciati verso i cieli creando il più bel spettacolo di colori e luci dell’estate. La Competizione Internazionale di Fuochi D’Artificio della Costa Brava e la Coppa di Vila de Blanes riuniscono tutte le compagnie più note di fuochi d’artificio del mondo. La giuria sceglie il vincitore secondo l’uso dei colori, il ritmo, l’originalità, il rumore, il disegno dei fuochi e la reazione del pubblico. Tantissimi spettotori si vengon a stare in questa piccola città costiera per guardare questi razzi finché illuminano il cielo nero.

 

LE REGATTE DI VELA DI LLAGUTS AND LATEEN
Cadaqués e altre città (Alt Empordà), l’estate.
Le Llaguts, barche a vela tipiche della Catalonia, erano scomparse dalla costa, ma adesso, sono state riscoperte, e viaggiano con squadre di sei persone. La città di Cadaqués organizza un Incontro di Vele durante il quale delle barche, che sono anche loro tipiche della regione ma quasi scomparse negli ultimi anni, riappaiono e mostrano le loro bellissime forme, la vecchia tecnologia e la loro capacità di andare veloce con molta grazia.

PROCESSIONI MARITTIME
Palamós (Baix Empordà), luglio.
Lloret de Mar (Selva), il 24 luglio.
In molte città costiere ci sono delle porecssioni marittime. A Palamòs c’e il festival della Nostra Signora del Carmen. Le barche dei pescatori accompagnano l’immagine delle santa patrona durante una traversata commemorativa. A Lloret, il giorno della Santa Cristina , i cittadini s’imbarcano su u viaggio fino al hermitage. Una volta che arrivano, viene celebrata una Messa, seguita da un pasto di zuppa piena di buoni ingredienti locali. Nel pomeriggio la processione torna in città, e il tutto finisce con una grande regatta alla fine del viaggio di ritorno. Una volta tornati sulla spiaggia di Lloret, la canzone Toquen a córrer (Sbrigatevi!) viene suoata finché le gente grida s'amorra, s'amorra! (sono arrivati!). Queste parole vengono ripetute ogni volta che una delle barche arriva sulla sabbia.

 

AGOSTO
IL FESTIVALDEL LAGO
Puigcerdà (Cerdanya), terza domenica di agosoto.
Durante la fine del dicianovesimo secolo, la borghesia di Barcellona cominciò ad andare in vacanza in dei chalets vicino al Lago di Puigcerdà, dove si trovavano al casinò, il quale era il centro della vita mondana all’epoca. È per questo che, nel 1886, fù fondato il Festival del Lago, che all’inizio era soltato per l’elite della regione, ma che poi, dopo, diventò un evento popolare; L’attrazione principale è la cavalcata alla quale preside sempre una vecchia signora, e che rappresenta tutte le donne della regione Cerdanya.

GARA DI PESCA SUL ALGO
Banyoles (Pla de l'Estany), il 15 agosto.
Sull’iniziativa del naturalista Francesc Darder, e per commemorare il ristockaggio dei pesci del di Banyoles, la primagara di pesca della regione (e della Spagna) fù organizzata nell’estate del 1910. La Gara è ormai diventata una tradizione, che ha luogo tutti gli anni in un laghetto chiamato il estanyol del Vilar vicino al lago pricipale. I concorrenti sono alla testa della processione che comincia davanti al Comune all’alba, e sono accompagnati da un gruppo di musicisti che suona la conzone popolare chiamata “L'airet de la matinada” (L’Aria del Mattino).

 

CONCORSO DI PITTURA VELOCE
Tossa de Mar (Selva), l’ultimo sabato di agosto
Per gli ultimi trenta-cinque anni, ogni anno il villaggio di Tossa diventa, per soltanto un giorno, la capitale della pittura della Catalonia. Il Concorso della Pittura Veloce, il quale ha una lunghissima tradizione, accoglie i migliori artisti per 12 ore. Professionisti e dilettanti, principianti e esperti, tutti mettono i loro cavaletti in dei posti da dove potranno godersi le più belle viste del paese e la campagna che gli sta attorno, della Vila Vella e si suoi dintorni.

L’ADUNANZA DEI FLAUTISTI <<MUSICISTI SENZA SOLFEGGIO>>
Camprodon (Ripollès), la prima metà di agosto.
Camprodon è il villaggio dove si riuniscono questi “Musicisti senza Solfeggio”, il nome viene dal fatto che sono tutti musicisti che suonano senza musica scritta, si affidano al loro orecchio per suonare. Nessuno di loro ha mai studiato la musica seriamente, hanno imparato ascoltando e hanno coppiato quello che sentivano.

LA SARDANA DEL SINDACO
Amer (Selva), il 16 agosto.
La “Sardana del Sindaco”, la quale ha luogo una volta all’anno nella piazza di Amer, ha le sue origini nel contrapàs, un ballo che in molti paesi nem passato era condotto da una persona importante. Non è ballato, come le altre versioni della Sardana, in un gran cerchio, invece si crea una grande spirale aperta per poter includere tutti che vogliono farne parte. Man mano che la musica viene suonata più velocemente, i ballerini entrano nella piazza. Il primo posto, che normalmente è riservato per il sindaco, è spesso offerto ad un’altra persona, che è un grande onore.

 

SETTEMBRE
IL FESTIVAL DEI PASTORI
Queralbs-Núria (Ripollès), il Primo settembre.
Secondo la leggenda, nal ottavo secolo, Sant Gil, un abate Benedettino di un monastero francese, attraversò i Pirenei e si stabilì nella Valle di Núria, dove provò di convertire i lpastori locaoli al cristianesimo. Li chimava suonando una campana e gli dava da mangiare da una grande pentola. Questa immagina dinventò il simbolo permanente del Santuario della Vergine Maria. Ogni anno, il giorno di St. Gil's, i pastori di tutti e due parti dei Pirenei si riuniscono per rendere omaggio al loro patrono.

 

IL CONCORSO DEI CANI DEI PECORAI
Ribes de Freser (Ripollès), la prima domenica di settembre.
Le pecore sono controllate dagli abbai di cani normalmente non molto grandi, con il pelo lungo, che sono chiamati gos d'atura, una specie locale, i quali sono guidati dai gesti e le parole dei pecorai. A Ribes de Freser, una volta all’anno, I pecorazi portano quesi loro cani addestrati specialmente per fare questo lavoro partecipano al concorso. Danno gli ordini come se fossero in piena campagna con le loro pecore ma stando fermi in un piccolo recinto vicino al recinto principale. La prima prova richiede che il cane si fermi subito sull’ordine della giuria. Per la seconda prova, il cane deve portare le pecore direttamente al pecoraio. Per riuscire la terza prova, il cane deve fare uscire le pecore dal recinto, farli tornare, tutto questo in meo di sei minuti.

LA CAROVANA DELLE MACCHINE D’EPOCA
Girona-Costa Brava (Gironès, Selva, Alt i Baix Empordà), settembre
Ogni anno delle dozzine di macchine d’epoca sono giudate su e giù per le autostrade e le stradine attorno a Girona per quattro giorni. Per poter partecipare a questo evento, La Carovana delle macchine D’Epoca di Girona-Costa Brava, le macchine devono essere state immatricolate prima del dicembre del 1930. Durante l’evento i piloti hanno il tempo di visitare i monumeti, di godersi degli ottimi pasti nei ristoranti locali, e soddisfare, visto la loro conoscenza esperta sul soggetto, la curiosità dei spettatori sui dettagli meccanici.

IL FESTIVAL DEI PEDALI
Girona (Gironès), seconda metà dei settembre.
L’idea per questa corsa fù trovata trent’anni fà dal Grup Excursionista i Esportiu Gironí o il GEiEG, e dall’ora ha avuto luogo ogni anno, e ha un spirito mezzo sportivo e mezzo divertente. Il numero di concorrenti è aumentato lentamente dal 1979, e oggi più di 6,000 motociclisti partecipano.

IL BALLO DEI PABORDES E LA GALA
Sant Joan de les Abadesses (Ripollès), il 10 settembre.
Campdevànol, il 17 e il 18 settembre.
Il Ballo dei Pabordes a Sant Joan de les Abadesses comincia con la processione di Quattro uomini, i pabordes – le persone che si occupano della raccolta di soldi per la manutenzione dei luoghi sacri – lasciano il Comune, e, diretti dal questore, visitano la case delle quattro donne pabordeses, la quali si uniscono al corteggio. Insieme, tornano alla piazza, e, durante il ballo, danno, l’uno all’altro, dei regali di rami di basilico e buttano dell’acqua pormumata sui spettatori;

La Gala di Campdevànol evoca il medioevo. Il capo del ballo, il quale porta una cappa e un cappello molto alto, rappresenta il signore feudale, e balla con tutte le donne delle sei coppie che gli ballano attorno, per ricordare il vecchio diritto della nobiltà chiamato “droit du seigneur. “.

IL BALLOD EI GIGANTI
Olot (Garrotxa), l’8 settembre.
Uno dei festival più importanti è il Ballo dei Giganti, il quale è preceduto da dei balli eseguiti da dei pupazzi con delle teste enormi e ballerini che usano delle stampelle per dare l’impresione di essere su dei cavalli – questi si chiamano i cavalieri. I ballerini si mettono in due file, s’inginocchiano, si alzano di nuovo e si girano tre volte. I cavallieri – un capitano e otto soldati - saltano su un piede stando uno davanti all’altro, e si colpiscono co le loro spade. I giganti, sia uomini che donne, son le più belle creazioni artistiche della Catalonia. Quando tocca a loro, con molte dignità seguono un’aria che assomiglia ad un valzer. Le loro piroette spettacolose nel pieno mezzo della piazza sono ancora più belle grazie al movimento simultaneo delle loro cappe.

IL BALLO DELLE CANDELE E DELLE TORTUGHE
Viladrau (Osona), l’8 settembre.
Per il Ballo delle Candele, il quale ha luogo nella piazza di Viladrau, i ragazzi portano delle cappe, dei cappelli alti, e portano nella loro mao una bacchetta decoarta di fiori, la quale rappresenta un cero antico, il simbolo dell’iniziazione dei pabordes. Le ragazze, vestite in modo tipicamente Catalano, portano delle mantilla e portano nelle loro mani dei vasi decorati con dei nastri e dei fiori freschi.

 

OTTOBRE
TRIA DE MULATS
Espinavell-Molló (Ripollès), la seconda metà di ottobre.
Ogni anno, secondo una tradizione che rimonta al diciasettesimo secolo, la città di Espinavell accoglie i giovani cavalli e le nuove giumenta venuti dalle montagne vicine. Questo evento ha luogo prime dell’arrivo dell’inverno e il freddo nei pirenei. I’aria ancora dolce permette che migliaia di persone possano riunirsi per la Tria de Mulats (che vuuol dire, letteralmente, la scelta dei cavalli giovani ). Gli allevatori si radunano vari giorni prima per ispezzionare i cavalli, la maggioranza dei quali sono della specie locali, una razza Hispano-Bretano.

 

NOVEMBRE
SHRINE FESTIVALS (Romeries)
Torroella de Montgrí (Baix Empordà), seconda metà di novembre.
Le romerías, dette anche le aplecs, sono delle adunanze che servono sia come eventi durante I quail la gente esprime la sua fede e un occcasione per divertirsi. Normalmente hanno luogo nei hermitage e richiedono che i partecipanti facciano un viaggio abbastanza lungo per raggiungerle.

Il festival di Santa Caterina a Torroella ha luogo durante l’autunno su una collina accanto al castello di Montegrì.

 

DICEMBRE
IL FESTIVAL DEGLI ALBERI DI NATALE
Espinelves (Osona), prima metà di dicembre.
Gli abitanti di Espinelves hanno creato una fiera che unisce sia i dettagli moderni che le tradizioni delle vecchie feste. Migliaia di stranieri visitano la città durante l’unico fine settimana per comprarsi un’albero di Natale. La fiera è unica in tutta la Spagna.

RAPPRESENTAZIONI VIVE DELLA NATIVITÀ
Castell-Platja d'Aro (Baix Empordà), seconda metà di dicembre.
Riudaura (Garrotxa), seconda metà di dicembre.
Bàscara (Alt Empordà), seconda metà di dicembre.
Le rappresentazioni vive della Natività sono messe in scene moderne che riflettano le tradizioni delle vecchie riproduzioni di quetsa scena, e creano la spirito di bontà e fede attribuita ai buoni pecorai della storia. Sono state fatte per le prima volta nel 1959 al Castell d'Aro, nella valle che porta il suo nome. Quelle a Riudaura, le quali sono in costante movimento, sono diverse dalle altre, le quali sono più come dei tableaux teatrali che dele vere messe i scena. A Bàscara, le scene hanno luogo in due posti diversi: nel vecchio quartiere della città e dulla riva destra del fiume Fluvià,. Così facendo le scene possono usaere la natura che sta attorno per creare un’atmosfera genuina : i riuscelli, le colline e i giardini, ogi dettaglio aggiuge qualcosa d’importante.

 

Ultimo commento
Music and dance festivals Costa Brava
Émilie (8 Feb 2013 - 09:00)
Hello!
I just wanted to add that talking about festivals, a great particularity of Costa Brava is all its little festivals of traditional/world music that take place in all the cities of the cost.
Last year I went to one, called 6th International Folk Festival, in the city of Calella, and I really loved it! Good atmosphere, good music and a great variety of styles!
I was checking the possibilities for this year, and I saw they are organizing 5 festivals for this year, in the surroundings of Barcelona! Time to make great plans for the holidays...
I let you the link, if you want to check by yourselves:
http://www.rugatravelgroups.net/eventos/
Ciao!
Aggiunga un nuovo commento Visualizzare i commenti

Recommended Catalonia tours

    Biglietti per Montserrat da Barcellona + Museo

    Biglietti per Montserrat da Barcellona + Museo

    Una meravigliosa giornata fuori città

    Questa visita in giornata a Montserrat è il modo perfetto per lasciarsi alle spalle il caos cittadino di Barcellona e godersi un po' della tanto desiderata calma. Ammira uno spettacolo grandioso dalla cima di una peculiare montagna, il cui nome in catalano significa "montagna serrata", mentre esplori i posti più magnifici della Catalogna e ti godi anche la degustazione di liquore.

    Più
  • A partire da
    104€

    Figueres 5 ore Dalí Museum Tour da Barcellona

    Viaggiare in treno ad alta velocità AVE a Figueres, dove potrete visitare il Teatro-Museo Dalí e vedere opere che ripercorrono tutta la carriera dell'artista visionario. L'esperienza lo spazio del...

    Prenota ora
  • A partire da
    25€

    Parco PortAventura: biglietto di 1, 2 o 3 giorni

    Partecipa a un viaggio indimenticabile intorno al mondo e visita luoghi esotici come la Cina, la Polinesia, il Far West, il Messico, il Mediterraneo e Sesame Adventure! Ogni area ti aspetta con tan...

    Prenota ora
  • A partire da
    62€

    Barcellona: Parco Divertimenti Port Aventura e navetta

    Passa la giornata al parco divertimenti Port Aventura in un tour da Barcellona con trasporto di andata e ritorno e biglietto di ingresso al parco: prova le montagne russe più alte d'Europa, un simu...

    Prenota ora

Vi Raccomandiamo

Per facilitare il vostro soggiorno a Barcellona: questi servizi o idee di cose da vedere..

    Hotel nel centro

    Hotel nel centro

    Nostri hotel preferiti

    Per voi, questa selezione dei nostri hotel favoriti nel centro di Barcellona. Mettersi nel centro permette di partire alla scoperta dai principali luoghi d'interesse della città semplicemente a piedi.

    Più
    Affitto di appartamenti

    Affitto di appartamenti

    Come a casa

    Per famiglie o gruppi di amici, l'affitto di appartamenti interamente forniti è una soluzione delle più economiche. Lasciate sedurre con la qualità delle nostre offerte.

    Più
  • FC Barcelona Football tickets
    30/06/2017 FC Barcelona VS Biglietti FC Barcelona Legends vs Manchester United Legends
    A partire da
    28€

    Prossima partita Barcellona

    Friendly Matches - 30/06/2017

    FC Barcelona Tickets - Official Agent
    Prenota ora

2 comments

  1. Music and dance festivals Costa Brava - Émilie (8 Feb 2013 - 09:00)

    Hello!
    I just wanted to add that talking about festivals, a great particularity of Costa Brava is all its little festivals of traditional/world music that take place in all the cities of the cost.
    Last year I went to one, called 6th International Folk Festival, in the city of Calella, and I really loved it! Good atmosphere, good music and a great variety of styles!
    I was checking the possibilities for this year, and I saw they are organizing 5 festivals for this year, in the surroundings of Barcelona! Time to make great plans for the holidays...
    I let you the link, if you want to check by yourselves:
    http://www.rugatravelgroups.net/eventos/
    Ciao!

  2. Fête de la Catalogne espagnole - RAYPI (12 Mag 2012 - 15:45)

    Il est dommage que la fête de la Catalogne ne soit pas stipulée, le 29 septembre, pour info !!

Il vostro commento è stato bene registrato e sarà pubblicato dopo moderazione.

Chiudere